1969/1978 – Nasce la Libertas Ercolano

1969 – La LIBERTAS ERCOLANO nasce nel 1969 dalla fusione tra la Polisportiva e la Libertas.
Tutto ha inizio nello stesso anno grazie alla passione per lo sport ed allo spirito educativo di un religioso, “Fratel Gerardo” (all’anagrafe “Luigi Cateline”), venuto dalla Francia ad insegnare presso l’ Istituto San Giuseppe, una scuola vocazionale in Castel
Gandolfo. Fratel Gerardo, per conciliare lo studio con lo sport, iniziò a partecipare ai Giochi della Gioventù con i ragazzi del collegio coinvolgendo nell’iniziativa anche gli alunni della Scuola Media “Dante Alighieri” di Castel Gandolfo. Come detto nel mese di settembre del 1969 la POLISPORTIVA ERCOLANO Castel Gandolfo si fonde con la Libertas dando vita così alla LIBERTAS ERCOLANO, il cui nome deriva dalla strada dove è ubicata la sede dell’Istituto San Giuseppe e dove si praticano le sedute di allenamento.
In quell’anno si registrano le prime competizioni del sodalizio, su tutte la prima edizione dei Giochi della Gioventù che si svolge in quattro fasi:
– comunale (organizzata dal comune)
– intercomunale (organizzata dalla Fidal) allo stadio di Marino
– provinciale (organizzata dalla Fidal) allo stadio degli Eucalipti
– nazionale (organizzata dalla Fidal) allo stadio dei Marmi
La fase comunale si svolge a Castel Gandolfo: in piazza e sul corso si svolgono le gare di velocità e di corsa, nella marcia vince Mario Forino; presso l’Istituto San Giuseppe si svolgono invece le gare di salti e lanci. La fase intercomunale si svolge allo stadio di Marino, presieduta dal giudice Fausto Ercolani della Scavo Velletri. Castel Gandolfo è il comune che si mette più in evidenza occupando nella gara di marcia maschile i primi due posti della classifica. La fase provinciale si svolge allo stadio degli Eucalipti dove la società ‘piazza’ due atleti nei primi dieci posti nella gara dei 4Km di marcia. A ottobre la LIBERTAS ERCOLANO prende parte ai primi campionati regionali allo stadio delle Terme di Caracalla. L’anno solare si chiude con la 1° campestre che si svolge a Velletri.

1970 – Il nuovo anno si apre con i migliori auspici.
Il 17 gennaio gli atleti della LIBERTAS ERCOLANO ottengono lusinghieri risultati nella corsa campestre presso l’Istituto San Giuseppe, così come accade alla fine dello stesso mese a Rieti.
Nel mese successivo, primo importante appuntamento per il sodalizio che prende parte al Campionato Provinciale a Lanuvio, ottenendo il miglior risultato nella classifica a squadre.
Un risultato bissato il 28 febbraio a Genzano, dove, oltre all’affermazione per la squadra, c’è la soddisfazione personale per Mario Forino che chiude 3° davanti a un certo Sandro Bellucci (futuro bronzo nella 50 Km alle Olimpiadi di Los Angeles 1984).
A distanza di un mese la società prende parte alle gare di marcia e di cross alle terme di Caracalla ottenendo buoni piazzamenti. Nella fase provinciale dei Giochi della Gioventù Enrico Beci è il nostro migliore atleta correndo i 1000 m. in 3’09”2. A distanza di sei mesi dall’inizio ufficiale dell’attività la LIBERTAS ERCOLANO si piazza al 27° posto, della classifica nazionale, su 532 società.

1971 – Sono Beci, Di Cugno, Buonocore, Berardinetti le punte di diamante del sodalizio nel 1971.
I quattro partecipano il 21 febbraio al Campionato Provinciale Libertas a Lanuvio, e conquistano i primi sei posti delle classifiche.
Un mese dopo, il 19 marzo, ai Campionati regionali di cross e di marcia a Santa Maria delle Mole, la LIBERTAS ERCOLANO si laurea campione regionale a squadre. Un risultato che consente di partecipare il 28 marzo ai Campionati Nazionali che si svolgono a Lecce: Beci si classifica al nono posto. Anche in quest’anno la società riesce a classificarsi al 27esimo posto nella classifica nazionale dei Giochi della Gioventù.

1972 – La stagione si apre a gennaio con il trofeo Lazio di cross a Roma. Sono i più piccoli (categoria 12 – 13 anni) a dare soddisfazione con gli ottimi risultati ottenuti. Splendido il secondo posto nella categoria A ( 14-15 anni) nella classifica a squadre alle spalle dell’ ALCO Rieti.
Anche nei Campionati Provinciali Libertas i giovani non deludono con i primi tre posti della categoria B (1° Di Cugno, 2° Di Giulio, 3° Piccione), il secondo posto di Festa e il terzo posto di Berardinetti della categoria A. Piazzamenti che permettono di ottenere il primo posto di squadra. A Ladispoli al Campionato Regionale di marcia, nella categoria B si registra il primo posto di Di Cugno, il terzo posto di Berardinetti e il quarto posto di Festa, ancora una volta la squadra si piazza sul gradino più alto del podio. In questo anno D’Ottavi nel salto in lungo e Paolo Villa nel lancio del disco vengono convocati al Criterium Nazionale. I due si mettono in evidenza anche al Triangolare di Pescara: D’Ottavi ottiene il secondo posto nel lungo mentre Villa il terzo nel lancio del disco, nel settore femminile il 4° posto di Rossella Patriarca. Affermazioni che non sono frutto del caso considerato che D’Ottavi e Villa si ripetono nel Trofeo Provinciale a Latina, e al Campionato Regionale.

1973 – E’ l’anno della consacrazione per Di Cugno e Patriarca.
I due prendono parte alla finale nazionale dei Giochi della Gioventù. Il primo si classifica 28° nella marcia, la seconda 16^ nel lancio del Peso (3 kg) con 9,65m. Buone prestazioni anche di Turoli con 20,58 nei 4km di Marcia e nei Lanci di Luciani e Marazzi.

1974 – Nelle tante gare svolte in questo anno, dai Campionati Provinciali di Roma ai Campionati Regionali, vediamo occupare sempre il primo posto da due nostre atlete: Paola Toti nel lungo con 4m56 e Rossella Patriarca nel Peso con 10m52. Hanno ottenuto ottimi risultati anche nel Criterium Nazionale che si è svolto a Pescara il 27 ottobre (2° posto nel peso Patriarca e 12° Toti nel Lungo). Nel Campionato Regionale di Triathlon si sono classificate rispettivamente 1° Patriarca e 6° Toti.

1975 – Anche nel 1975 ritroviamo i nomi di Patriarca (nel Peso) e Toti (5m18 nel Lungo) sempre nelle prime posizioni in tutte le gare svolte durante l’anno affiancate questa volta da un nome maschile, Maurizio Luciani anche lui piazzandosi nelle prime posizioni.

1976 – Sono Festa, Celsi e Luciani nella categoria juniores a primeggiare ad un quadrangolare di Pentathlon a Pomezia dove vincono il Trofeo per la classifica a squadre. Al Trofeo Bravin Patriarca è 1° nel peso con 10,29m. Buona affermazione anche nella classifica a squadre dove c’è il secondo gradino del podio. Ottima prova per Patriarca e Toti ai Campionati Nazionali Libertas. Entrambe giunte seconde  rispettivamente nel disco con 33,44m e nel salto in lungo

1977 – Anche nel 1975 ritroviamo i nomi di Patriarca (nel Peso) e Toti (5m18 nel Lungo) sempre nelle prime posizioni in tutte le gare svolte durante l’anno affiancate questa volta da un nome maschile, Maurizio Luciani anche lui piazzandosi nelle prime posizioni.

1978 – In questi anni l’attività era molto limitata, non erano molti i ragazzi che seguivano questa attività quindi c’era anche poca partecipazione alle gare federali. Il primo maggio c’è al lago il famoso “Giro del Lago”, manifestazione che prenderà piede poi negli anni successivi, dove portiamo a gareggiare tutti i ragazzi e insegnanti delle scuole e con grande soddisfazione molti di loro riescono a mettersi in evidenza salendo sul podio.